Inceneritori Categoria

“GLI OCEANI DI PLASTICA E IL CAPITANO NEMO”, conferenza-spettacolo in prima assoluta a Capannori il 31 gennaio

Gennaio 27th, 2017 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero, notizie e politica

Martedì 31 gennaio alle ore 9:00 presso la Sala Conferenze del Polo Tecnologico del Comune di Capannori, nell’occasione di una visita didattica al Centro Ricerca Rifiuti Zero da parte di due classi del Liceo Scientifico di Sesto Fiorentino, sarà presentata in prima assoluta una conferenza-spettacolo a cura di Rossano Ercolini.

Anche attraverso una dedica autografata sul suo libro l’Oceano di plastica il capitano Charles Moore mi aveva chiesto di dargli una mano a denunciare il problema drammatico della plastica nei mari. Era stato lui, per primo, nel 1997 (quando noi in altra parte del Pianeta eravamo riusciti a sconfiggere  l’inceneritore di Capannori) a “scoprire” la “grande chiazza” di plastiche galleggianti (grande quanto il Canada) situata tra le Hawai e la California.

Non potevo che mantenere l’impegno dopo averlo invitato a svolgere un riuscitissimo tour italiano sullo scottante argomento nel 2015. Ecco così una conferenza-spettacolo rivolta soprattutto alle scuole (dalle quarte elementari fino agli istituti superiori) dal titolo “GLI OCEANI DI PLASTICA E IL CAPITANO NEMO“.

In questo gioco narrativo di contaminazione tra generi diversi, la divulgazione scientifica e la “fiction” teatrale, si conta di rendere coinvolgente la denuncia di uno tra i più terribili guai ambientali ad oggi presenti sul Pianeta. Senza venir meno al rigore scientifico in un contesto narrativo in cui non mancherà un “colpo di scena” semplice ma efficace nel sorprendere il pubblico intervenuto, il messaggio-denuncia punta a far scattare una forte molla motivazionale nei bambini e negli studenti teso, non solo, a fornire elementi conoscitivi del problema ma anche proposte di coinvolgimento civile per dare forza a possibili anche se molto complesse soluzioni. Insomma: un concentrato di “sapere drammatico” che scaturisce da una combinazione di dati scientifici storie di attivismo e “luoghi” dell’immaginario narrativo più impresso nella letteratura.

Sarò io a tenere la conferenza con la collaborazione di Giovanni D’Agostino.
Rossano Ercolini

PS: la conferenza spettacolo è a disposizione, su richiesta, per scuole e manifestazioni. La sua durata si aggira sui 50 minuti

Per info: centrorifiutizeroutgmail.com


Novembre 25th, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero, notizie e politica


Novembre 19th, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero, notizie e politica


GLI APPUNTAMENTI “RIFIUTI ZERO” DI OTTOBRE

Ottobre 10th, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero, notizie e politica


Ottobre 1st, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero, notizie e politica


“SESTOGRAD” VERSO RIFIUTI ZERO: LE COMUNITA’ IN LOTTA FANNO LA DIFFERENZA E LA DIFFERENZIATA!

Settembre 14th, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero

E’ davvero con gioia che apprendo il pieno rispetto da parte del sindaco Lorenzo Falchi degli impegni assunti in sede di campagna elettorale con Zero Waste Italy circa il protocollo Rifiuti Zero. Da oggi il comune di Sesto Fiorentino che dovrebbe accogliere l’inceneritore di Case Passerini è un COMUNE RIFIUTI ZERO cioè rivolto nella direzione opposta di quella voluta dal “partito trasversale” dell’inceneritore.

Non solo Sesto Fiorentino che rappresenta il comune numero 242 tra quelli italiani che hanno dichiarato la sfida ai rifiuti marciando verso l’ERA DELLE RISORSE – e non verso L’HERA DEGLI INCENERITORI! – segna un passo importante in questa numerazione (adesso sono oltre cinque milioni i cittadini italiani impegnati in questo percorso e cioè circa l’8,5% della popolazione italiana) ma soprattutto segna un tasso di “resilienza” (la resistenza nell’epoca della crisi ambientale planetaria) ad esempio per tutto il nostro Paese perchè si batte contro il progetto di un inceneritore BOCCIATO da un’intera comunità.

La battaglia è tutt’altro che vinta ma la popolazione di Sesto adesso può contare su un atto e su di un sindaco davvero intenzionati a lottare fino in fondo.

Si sappia: Zero Waste Europe e Zero Waste Italy saranno sempre con questa volontà democratica rappresentata da un Patto tra Istituzioni, cittadini, Rifiuti Zero. Sarà con immenso piacere che il 26 settembre Paul Connett ed il sottoscritto esprimeranno personalmente al sindaco Falchi e all’assessore Bicchi il pieno sostegno a questa buona pratica di “resilienza” – resistenza.

Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Europe

14264258_1633283590296844_1277964609908332049_n


Inceneritore di Osmannoro: ma i lavoratori dove sono?

Giugno 30th, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero

______


Giugno 22nd, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero, notizie e politica


Giugno 22nd, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero


A Sesto Fiorentino vincono il popolo No Inc e il Progetto Rifiuti Zero: bravo il neo sindaco Lorenzo Falchi ad allearvisi!

Giugno 20th, 2016 by pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero

Zero Waste Italy esprime grande soddisfazione per il plebiscito che caccia il “partito dell’inceneritore” all’opposizione.

Questo risultato è stato possibile grazie  allo straordinario impegno del comitato “Mamme no inceneritore” (grandissima la manifestazione del 14 maggio a Firenze) e di Zero Waste Italy che attraverso la proposizione di un Protocollo che impegna il neosindaco ad applicare la “rivoluzione Rifiuti Zero” portano a casa un NO senza condizioni allo sciagurato progetto dell’inceneritore di Case Passerini (che in combinazione con il raddoppio dell’aeroporto andrebbe a distruggere l’intera piana Firenze, Prato, Pistoia).

Zero Waste Italy oltre a ringraziare il nuovo sindaco con cui intende collaborare strettamente per l’applicazione del Protocollo ringrazia anche Maurizio Quercioli e le sue liste che per prime hanno firmato il “patto Rifiuti Zero” raggiungendo un risultato elettorale significativo (20% dei voti al primo turno).

Adesso proprio nell’epicentro del “renzismo” prenderà forma il percorso dei 10 passi Rifiuti Zero muovendo dall’età dei rifiuti a quella delle risorse con l’estensione del porta a porta e con la approvazione della delibera Zero Waste.

Adesso, come ancora prevede il “patto” il neo sindaco si impegnerà a chiedere la revoca delle autorizzazione all’inceneritore con l’autorevolezza che deriva da un mandato elettorale che ha portato Lorenzo Falchi a rappresentare tutti i sestesi oltre le stesse forze che direttamente hanno firmato l’impegno Rifiuti Zero.

Il messaggio nazionale che proviene da Sesto Fiorentino che Zero Waste Italy definisce la “Stalingrado dell’incenerimento” afferma che per l’accoppiata Renzi – Hera la “pacchia è finita” ed anche se non siamo che all’inizio di un’ancora più forte mobilitazione dal basso possiamo dire che la “sovranità popolare” dei cittadini ha cominciato a far saltare il tappo del pensiero unico dell’incenerimento propugnato paradossalmente da quel territorio che nel mondo è considerata la patria del Rinascimento.

Da oggi il respiro della democrazia è più pulito e batte forte il cuore di Rifiuti Zero!

Per Zero Waste Italy il presidente

Rossano Ercolini