16/17 MARZO - FIRENZE - SOCIETA’ SOSTENIBILE WEEKEND IN SANTA MARTA

Marzo 15th, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero


12 MARZO 2018 - CAMPAGNA NAZIONALE CONTRO LA DOPPIA SPORCA DOZZINA-C’E POSTA PER TE - PASTIFICIO RANA

Marzo 15th, 2018 da pier felice in Economia Circolare, La Doppia Sporca Dozzina, Rifiuti Zero


05 Marzo 2018 - CASO STUDIO SUGLI IMBALLAGGI COMPOSITI POLIACCOPPIATI

Marzo 5th, 2018 da pier felice in La Doppia Sporca Dozzina, Rifiuti Zero, ecopulplast

CASO STUDIO SUGLI IMBALLAGGI COMPOSITI POLIACCOPPIATI

Questo caso studio fa seguito al lancio della

CAMPAGNA NAZIONALE

CONTRO I PRODOTTI DELLA DOPPIA SPORCA DOZZINA

e riguarda in particolare il pianeta semisconosciuto degli imballaggi poliaccoppiati o poli materiali.

C’è da dire che la confusione regna a livello merceologico ma anche a livello normativo o di regolamentazione dove collocare tali materiali.

Su questo aspetto che riguarda imballaggi che a livello empirico abbiamo riscontrato nel “sacco grigio” dei RUR (Rifiuti Urbani Residui) di Capannori ci riferiamo ad imballaggi del Mulino Bianco (Barilla), della pasta Rummo, dei tortellini Rana, del Riso Carnaroli (senza specificazione di marche), di cibo per Pet, tetrapack per latte, succhi di frutta e fagioli, per confezionamenti di pastiglie e polveri solubili acquistate in farmacia.

Abbiamo preso atto di una comunicazione congiunta di COREPLA (Consorzio delle plastiche) e di COMIECO(Consorzio della carta) che chiariscono (fino ad un certo punto in materia).

Per esempio mentre sembra “tenere” l’azione di Barilla che sui biscotti afferma di aver svolto un test di riciclabilità per cui l’imballaggio è certificato essere costituito da prevalenza di materiali cellulosici (carta- C/PAP 80-84) niente dice cosa fare con la parte mista alluminio e polipropilene (un tipo di plastica). In analogia con il tetrapack, costituito top al 72% di fibre cellulosica che (lunghe e quindi di buon pregio per produrre anche carta tissue) si dovrebbe aggiungere da parte di Barilla che se è vero (ed è vero) che la parte cellulosica del suo imballaggio è riciclabile altrettanto non lo è la parte plastica e di alluminio a meno che non si chiarisca che debba andare in impianti analoghi a quelli che riciclano il tetrapack (ne abbiamo uno presso la cartiera Lucart di Borgo a Mozzano in provincia di Lucca che produce fazzolettini e carta igienica marroncina dalla parte cellulosica del tetrapack e manufatti in “ecoallene” quali camminamenti per diversamente abili e/o pallets dalla parte costituita da polietilene ed allumini). Ma questo approccio contraddittorio di Barilla risulta oggettivamente meritorio (almeno la carta si può davvero recuperare mentre la plastica e l’alluminio vanno ad ingrossare i flussi di “scarto di pulper” in cartiera classificato come scarto speciale che solo adesso con il Progetto ECOPULPLAST si sta dimostrando RICICLABILE)

ALTRI IMPORTANTI MARCHI NON FANNO COSI’.

TORTELLINI RANA” sulla sua confezione afferma di usare meno plastica (mischiando carta e plastica nell’imballaggio) ma non avendo sottoposto tale packaging aa test di riciclo (normato) prevede (come confermano COREPLA E COMIECO) di conferire il sacchettino nell’indifferenziato…a carico dei consumatori (alla faccia della Responsabilità Estesa dei Produttori).

Lo stesso dicasi per la PASTA RUMMO, per alcune tipologie di RISO CARNAROLI e per i BRIGIDINI DI LAMPORECCHIO (dolci tipici toscani).

Per quanto riguarda gli altri imballaggi poliaccoppiati (C/LDPE in plastica polietilene contrassegnati C/90 che si riconoscono empiricamente perchè “stanno in piedi” vedi il cibo per molti prodotti PET) e o per quelli in prevalenza alluminio (C 82-84-90 che si riconoscono perchè si flettono rimanendo piegati) appare chiaro che si possono collocare nelle rispettive raccolte differenziate che spesso sono congiunte (multimateriale leggero). Quello che non è chiaro è la loro componente merceologica e quello che spesso appare verosimile è che in ultimo finiscano a recupero di energia (incenerimento).

Per cui, in linea con il seguente caso studio e con la Campagna Contro la DOPPIA SPORCA DOZZINA-C’E POSTA PER TE invieremo lettere specifiche alle marche menzionate relative ai prodotti citati e studiati.

Va da sè che seppure con il rilievo critico menzionato dobbiamo riconoscere a BARILLA un passo in avanti che spero possa permetterci di avanzare passi ulteriori nella comune possibilità di avviare a riciclo di materia la totalità degli imballaggi costituiti prevalentemente in carta.

Per il Centro Ricerca Rifiuti Zero del comune di Capannori

Rossano Ercolini,

vincitore Goldman Prize 2013

Presidente di Zero Waste Italy e Zero Waste Europe

#RifiutiZero #ladoppiasporcadozzina #Imballaggi #Poliaccoppiati


19-20-21 Marzo - La Germania sulle tracce di Rossano Ercolini “Campione Rifiuti Zero”

Febbraio 27th, 2018 da pier felice in Famiglie Rifiuti Zero, Rifiuti Zero

“Il 19-20-21 Marzo

Verrà a farmi visita per un’intervista la Televisione Tedesca ZDF (servizio pubblico simile alla Rai) nell’ambito del programma PLAN B.

Questo programma si impegna a divulgare le strategie “risolutive” dei problemi (le buone notizie e le buone pratiche).

Si documenteranno le buone di Capannori nella gestione dei materiali di scarto.

Oltre ad intervistare me in classe nella mia scuola, sul lavoro del Centro di Ricerca Rifiuti Zero, saranno intervistate alcune delle Famiglie Rifiuti Zero del comune e sarà documentata la raccolta differenziata porta a porta.

E’ certamente una bella soddisfazione in quanto finalmente dalla “virtuosa” Germania (che ha sicuramente delle buone pratiche ma che ha anche un poderoso “parco di inceneritori” e cementifici che bruciano rifiuti) ci si accorge delle buone pratiche Rifiuti Zero italiane a partire dalla PIONIERA CAPANNORI e dal Sottoscritto “Campione Rifiuti Zero”,

così come sono stato definito dagli autori del futuro documentario di trenta minuti che andrà in onda appunto sulla Televisione Tedesca ZDF e il canale franco-tedesco ARTE.

Vi terrò informati ! Rossano Ercolini 

https://www.zdf.de/gesellschaft/plan-b


28 Febbraio 2018 - Capannori (LU) - Raddoppiare le Famiglie

Febbraio 20th, 2018 da pier felice in Famiglie Rifiuti Zero, Rifiuti Zero


3 Marzo 2018 - Correzzo-Chiusi della Verna (AR) - FestaSaggia

Febbraio 19th, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero


17 Febbraio 2018 – Modugno (Bari) – Consiglio Comunale in seduta Aperta su Insediamento Produttivo NEWO

Febbraio 15th, 2018 da pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero


IL CASO FIGURINE PLASTIFICATE: PIZZARDI RISPONDE AI BAMBINI DEL CLUB DELL’ALBATROS… CHE RISPONDONO

Febbraio 15th, 2018 da pier felice in Club dell’Albatros, La Doppia Sporca Dozzina, Rifiuti Zero

Carissimi bambini del Club dell’Albatros,

Gentile Insegnante Rossano Ercolini,

siamo felici che vi sia piaciuto l’Album 2018 e rispondiamo volentieri alla vostra accorata letterina.Per quanto riguarda la non riciclabilità dei retri delle nostre figurine, siamo lieti di annunciarvi che finalmente la tecnologia del riciclo si è evoluta e che sono in atto le prime sperimentazioni per il riciclo della carta siliconata.Per documentarvi su questa importante novità potete leggere gli articoli seguenti:

http://www.adnkronos.com/sostenibilita/best-practices/2016/12/01/scarto-materia-prima-nuova-vita-della-carta-siliconata_kbM9BDLbDte9BCMjkHuxkN.html

http://www.convertingmagazine.it/henkel-da-nuova-vita-alla-carta-siliconata

Siamo dunque felici di potervi annunciare che non è vero che non è cambiato niente, ma che le cose si stanno evolvendo in maniera positiva e che probabilmente presto si potrà differenziare anche la carta

siliconata. Quello che vogliamo trasmettervi con questa risposta è l’ottimismo con cui bisogna affrontare i problemi, fiduciosi nella loropossibile soluzione, anche se alle volte questa prevede dei tempi più

lunghi del previsto. Tutta la Redazione degli Amici Cucciolotti vi fa gli auguri per il vostro esame di fine anno, che vi condurrà sicuramente preparatissimialla Scuola Secondaria.

Siamo certi che diventerete degli adulti molto rispettosi dell’ambiente e degli animali e che il mondo potrà migliorare anche grazie a voi!

Un caloroso saluto da tutta la Redazione di Amici Cucciolotti!

Alberto Glisoni

PIZZARDI EDITORE S.p.A.

RISPOSTA

Gentile Alberto Glisoni di Pizzardi Editore,
grazie di aver risposto alla nostra precedente lettera.
L’abbiamo  letta tutti insieme e abbiamo consultato i link da voi inviati.Purtroppo, pur volendo essere positivi, voi stessi ci dite che le cose non sono cambiate.
Anche quest’anno non possiamo mettere la carta plastificata nella raccolta differenziata della carta. Gli esempi che ci avete inviato,infatti,ci dicono che si sta provando a riciclare quel tipo di carta ma questo avviene non da parte degli editori delle figurine ma da parte di chi produce i detersivi. In più pur augurandoci che le prove  in corso del riciclo vadano bene, al momento non vediamo risultati.Per questo siamo ancora più preoccupati di prima. Noi raccogliamo volentieri il vostro invito a dare una mano all’ ambiente ma anche voi dovete fare altrettanto studiando nuove soluzioni. Per questo vi inviamo un elenco di possibili soluzioni  che noi abbiamo studiato.Sono solo delle idee che potrebbero funzionare.

Ve le mettiamo in un ordine che rispecchia il puntegggio che abbiamo attribuito ad ogni possibile soluzione.1) Dotare l’album di due piccole fessure nello spazio dedicato alle figurine nelle quali sistemarle.
2) Dotare l’album di una “TASCHINA” in plastica, in cui poter inserire le figurine interamente di carta.
3) Dotare gli album di una “LINGUETTA” adesiva alla quale applicare in proprio le figurine realzzate in sola carta.
4) Attaccare in proprio le figurine magari facendo da soli la colla (per esempio con la farina di grano).Vi informiamo che la presente lettera verrà inviata anche ad altre case editrici che producono figurine plastificate.

Inoltre la invieremo anche al Centro di Ricerca RIFIUTI ZERO del comune di Capannori che sicuramente ci darà una mano.
Infine, grazie per gli auguri di fine anno (ma l’esame di quinta elementare non c’è più).

Speriamo che tra noi e voi nasca una collaborazione..

IL CLUB DELL’ ALBATROS DELLA CLASSE 5 A DI MARLIA – CAPANNORI
L’INSEGNANTE

ROSSANO ERCOLINI

http://www.zerowasteitaly.org/il-caso-figurine-plastificate-pizzardi-risponde-ai-bambini-del-club-dellalbatros-che-rispondono/


13 Febbraio 2018 - Film ” SPORCHI DA MORIRE” - Cinema Teatro 4 Mori a Livorno

Gennaio 31st, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero


10 Febbraio 2018 - Liceo Petrarca Arezzo - Primi Passi Verso RIFIUTI ZERO

Gennaio 31st, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero