LETTERA ALL’EDITORE DELL’ALBUM DI FIGURINE I “CUCCIOLOTTI”

Gennaio 23rd, 2018 da pier felice in La Doppia Sporca Dozzina, Rifiuti Zero

Si può fare figurine senza ricorrere alla plastica. Perchè non farlo?

La semplice richiesta di chi ci invita a guardare nel sacco nero della spazzatura con gli occhi dei bambini.

Gentile editore Pizzardi, siamo la classe 5a della scuola elementare A.Manzoni di Marlia.
L’ anno scorso abbiamo costituito il CLUB DELL’ ALBATROS per salvare i mari dalla plastica. Abbiamo visto l’album dei Cucciolotti e vi ringraziamo perchè è ben fatto. Infatti invita a salvare gli animali, presenta delle belle immagini e fornisce molte informazioni simpatiche per conoscere gli animali stessi.
Tuttavia abbiamo visto che non è cambiato niente per quanto riguarda il retro delle figurine che rimane in plastica producendo rifiuti NON RICICLABILI.
Il maestro ci ha detto che 5 anni fa con un’altra classe aveva inviato una email simile a questa. Noi capiamo che allora non è cambiato niente in questi 5 anni. L’anno scorso abiamo studiato diversi modi per ridurre o evitare la plastica nelle figurine. Per esempio potreste fare come il WWF che nel suo album SALVA IL TUO PIANETA usa figurine di carta che vengono fissate all’album con delle linguette.
Ancora, il maestro ci ha detto che nella vostra risposta di 5 anni fa dicevate che c’erano delle cartiere che riciclavano il dietro delle figurine.Ci siamo informati dalle cartiere di questa zona che sono molto importanti e ci hanno detto che quella carta lì mista alla plastica non si può riciclare.
Allora, siccome, abbiamo anche saputo che se non ci sarà una SVOLTA NEL 2050 NEI MARI CI SARA’ PIU’ PLASTICA CHE PESCI ci auguriamo che per trovare una soluzione al problema da noi segnalato non ci vogliano altri 5 anni. Grazie dell’attenzione e speriamo in una vostra gentile risposta.

IL CLUB DELL ‘ ALBATROS  DELLA CLASSE 5A DI MARLIA – CAPANNORI (LU)

ROSSANO ERCOLINI, INSEGNANTE.


24 Gennaio 2018 - Polignano a Mare - Rifiuti ed Economia Circolare

Gennaio 18th, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero


23 Gennaio 2018 - Trani - “Discariche, fumi e Percolato. Quale futuro possibile”

Gennaio 17th, 2018 da pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero


18 Gennaio 2018 - Mantova - ” Economia Circolare”

Gennaio 17th, 2018 da pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero


20 Gennaio - Livorno - “Da un’industria Sporca ad un’economia Sana”

Gennaio 17th, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero


Lunedi 22 Gennaio 2018 - “NON BRUCIAMO IL FUTURO” - Paul Connett , Rossano Ercolini e Annibale Biggeri - a Fornaci di Barga (LU)

Gennaio 11th, 2018 da pier felice in Inceneritori, Rifiuti Zero

Lunedi 22 Gennaio 2018 ore 21:15

a Fornaci di Barga (LU) c/o Cinema Puccini

conferenza indetta da Movimento La libellula, Osservatorio della Sanità Valle del serchio-Barga, Zero Waste Italy, Zero Waste Europe e Comitati Ambiente Valle del Serchio :

parteciperanno prof. Paul Connett , Rossano Ercolini

e il prof. Annibale Biggeri dell’Università di Firenze

Gli aspetti sanitari ed ambientali, i rischi dell’incenerimento
e le alternative indicate dalla comunità europa”

Contro l’ipotesi di un inceneritore presso la fonderia KME

per bruciare gli scarti delle cartiere e per promuovere il Progetto Ecopulplast;


Sabato 13 gennaio - Osservatorio Rifiuti Zero, Massafra (TA)

Gennaio 2nd, 2018 da pier felice in Rifiuti Zero


Incontro sul Distretto Cartario - 28 dicembre 2017 - Rio di Vorno

Dicembre 20th, 2017 da pier felice in Rifiuti Zero


Rossano Ercolini: appuntamenti di settembre

Settembre 6th, 2017 da pier felice in Rifiuti Zero

Dal 6 al 9 settembre Rossano Ercolini sarà ad Oporto in Portogallo per l’annuale incontro dei Parchi europei denominato ECOPARC. Esso, anche su invito della Goldman Foundation sarà un’occasione per presentare la campagna contro i Prodotti della doppia Sporca Dozzina (contro la plastica nei mari e per ZW) e per incontrare 10 vincitori per l’Europa del Goldman Prize:

Dall’12 al 14 riceverà la Delegazione bulgara della città di Svelingrad che viene a visitare l’esperienza del comune di Capannori. Incontri con il sindaco, con il Centro Ricerca RZ, con il villaggio della riparazione-riuso Daccapo e visita all’impianto pilota Selene di riciclo delle plastiche da scarto di pulper (delle cartiere) per produrre pallet come previsto dal Progetto Life ECOPULPLAST:

Il 16 settembre ci sarà un incontro regionale promosso da Ambiente e Futuro presso il Centro Ricerca Rifiuti Zero in via Nuova 44 di Segromigno in Monte dalle ore 15,30 per parlare del fallito “modello toscano” di gestione dei rifiuti (tutto discariche ed inceneritori) e di un aggiornamento sulle prospettive dell’ATO COSTA che rendono necessaria una ridiscussione pubblica del suo ruolo.


Rossano Ercolini invita a mobilitarsi per l’incontro nazionale dei comuni Rifiuti Zero del 27-28-29 ottobre 2017

Agosto 23rd, 2017 da pier felice in Rifiuti Zero

Come da impegno assunto dall’ultima assemblea nazionale di Zero Waste Italy tenutasi nello scorso Aprile a Capannori si conferma che in data 27-28-29 Ottobre 2017 si svolgerà nella piana fiorentina nel comune di Campi Bisenzio (indirizzo e programma e “logistiche” di dettaglio verranno a breve inviati) L’INCONTRO NAZIONALE DEI COMUNI RIFIUTI ZERO aperto a tutti.

Oltre ai sindaci e agli amministratori delle municipalità RZ parteciperanno un nutrito gruppo di esperti internazionali dello Zero Waste quali, Paul Connett (che tutti voi conoscete), Jack Macy (della municipalità di San Francisco), Rick Anthony (presidente della Zero Waste International Alliance), Ruth Abbe (presidente di Zero Waste USA), Amy Perlmutter (Zero Waste Boston), Joan Marc Simon (direttore esecutivo di Zero Waste Europe. Saranno inoltre presenti (in quanto facenti parte dell’International Advisory Board) di cui prima, Enzo Favoino (coordinatore scientifico di Zero Waste Europe), Rossano Ercolini (presidente di Zero Waste Europe e di Zero Waste Italy) Roberto Cavallo (Cooperativa Erica), Paolo Contò (direttore di Contarina spa, Treviso).

L’iniziativa, promossa e coordinata da Zero Waste Italy in collaborazione stretta con Zero Waste International Alliance, con Zero Waste Europe, con le “Mamme no inceneritore” di Firenze e con COMUNI DI SESTO FIORENTINO e di CAPANNORI ha il duplice scopo di raccogliere i circa 260 comuni che ad oggi in Italia hanno seguito il percorso iniziato nel 2007 dal COMUNE DI CAPANNORI (quest’anno ricorre il “decennale” di questo “inizio”) per favorire scambi, sinergie, criticità ed opportunità (valutando anche l’opportunità di forme associative peraltro già varate nel recente passato ma mai entrate nel vivo operativo); dall’altro, questo incontro di grande valenza internazionale, assume anche il MANIFESTO SCOPO di supportare il comune di Sesto Fiorentino in particolare ma tutti i movimenti dei cittadini della piana Firenze, Prato, Pistoia in generale che si battono per l’alternativa all’inceneritore di Case Passerini. Al momento il programma (provvisorio) prevede oltre ai contributi dei relatori di cui sopra, gli interventi del sindaco del comune di Sesto Lorenzo Falchi, del sindaco del comune di Viareggio Giorgio Del Ghingaro (che all’epoca in cui era sindaco del comune di Capannori è stato il primo sindaco in Italia a far approvare la Delibera Rifiuti Zero), del sindaco del comune di Capannori Luca Menesini e di Ivan Stomeo, sindaco di Melpignano e responsabile per ANCI nazionale per la gestione dei rifiuti.

L’invito che rivolgo ad ognuno di voi è quello di prodigarsi affinché i comuni che hanno deliberato il percorso Rifiuti Zero delle rispettive regioni partecipino nel numero più ampio possibile. L’invito è a fare in modo che almeno nella giornata del 28 ottobre in cui si prevede il massimo di partecipazione i sindaci in questione siano presenti. Nel tempo di avvicinamento all’evento caldeggio incontri, telefonate, invio di mail soprattutto ai sindaci per far capire l’importanza e le opportunità di questa occasione.

Dal lato di Zero Waste Italy, avvalendoci anche dello staff del Centro Ricerca RZ del comune di Capannori a brevissimo invieremo una lettera all’intero elenco dei comuni aderenti all’impegno Rifiuti Zero e personalmente contatterò telefonicamente i sindaci. Insomma, dobbiamo creare un clima propizio ad una partecipazione la più ampia possibile in grado di far pesare adeguatamente un movimento che in dieci anni è cresciuto in termini impetuosi riscuotendo sempre più credibilità, attenzione, partecipazione.

Mettiamocela tutta! Non esitate a contattarmi per informazioni, problemi, soluzioni. Buona preparazione a tutte e a tutti!

Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Italy